Gestione amministrativa agenti di commercio

Gestione amministrativa agenti di commercio

gestione amministrativa agenti di commercio

Il contratto di agenzia così come disciplinato dal Codice Civile (art. 1742) è  definito come l’incarico, assunto da una parte (Agente), di promuovere per conto dell’altra (Preponente) la conclusione di contratti in una zona determinata, dietro pagamento di un corrispettivo.

Le principali fonti normative, che regolano questo particolare rapporto oltre al Codice Civile sono gli Accordi Economici Collettivi.

Il contratto deve essere stipulato per iscritto e deve contenere degli elementi essenziali quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • l’oggetto del contratto;
  • la zona di competenza;
  • il compenso dell’agente.

Trattamento fiscale degli agenti di commercio

Le provvigioni percepite dall’agente di commercio vengono assoggettate ad IRPEF secondo i normali scaglioni di legge e ad imposizione IVA. Tuttavia, gli agenti, al pari degli altri lavoratori autonomi, possono avvantaggiarsi di un regime agevolato (c.d. Regime Forfettario) introdotto dalla Legge Finanziaria del 2015 purché venga rispettato il limite di reddito imponibile annuo previsto per il settore di appartenenza che garantisce loro un notevole risparmio economico grazie l’applicazione dell’imposta sostitutiva del 15% (5% per i primi 5 anni) ed al non obbligo di versamento IVA.

Compenso fisso agente di commercio

Nei confronti dell’Agente non è previsto un compenso fisso né in base alle disposizioni di legge né di AEC (Accordo Economico Collettivo). L’agente, infatti, viene retribuito con le provvigioni in base agli affari conclusi per conto della preponente. In aggiunta, in caso di risoluzione del rapporto di Agenzia allo stesso spettano particolari indennità il cui ammontare viene determinato dal Codice Civile e dagli accordi economici collettivi, se applicati dalla Preponente (quali ad esempio: l’indennità suppletiva di clientela, il FIRR e l’indennità meritocratica). 

Provvigioni agente di commercio

La provvigione è il compenso spettante all’agente per l’attività svolta in favore del proponente. La determinazione della provvigione è solitamente calcolata sulla quota percentuale di un affare concluso dallo stesso a favore del preponente in base al contratto sottoscritto.

Salvo diversa pattuizione, la provvigione spetta all’agente dal momento e nella misura in cui il preponente ha eseguito o avrebbe dovuto eseguire la prestazione in base al contratto concluso con una terza parte (cliente).

Quando spetta il rimborso chilometrico all’agente di commercio?

L’agente di commercio non ha diritto al rimborso delle spese connesse con l’esercizio dell’attività svolta salvo pattuizione contraria con la preponente.

Nel caso vi sia un accordo in tal senso eventuali somme aggiuntive, sono computabili agli effetti dei vari istituti contrattuali, legali e sono soggette alla contribuzione Enasarco.

Gestione amministrativa agenti di commercio

Vuoi sapere di più sui nostri servizi
e parlare con nostro consulente?

Contattaci

News correlate

Osservatorio

Sgravio under 35… Se ne riparla a settembre

21 Giugno 2024

Il “Decreto Coesione” ha introdotto un nuovo esonero contributivo per le assunzioni di personale a tempo indeterminato: l’esonero spetterà per un massimo di 24 ...

Leggi di più
Osservatorio

GIUGNO 2024: NOVITA’ E RINNOVI CCNL

20 Giugno 2024

CCNL A.I.A.S. – Premio di incentivazione A luglio di ogni anno è prevista l’erogazione del premio di incentivazione di 500 euro lordi, strettamente legato ...

Leggi di più
Osservatorio

Influencer e rapporto di agenzia: l’orientamento del Tribunale di Roma

20 Giugno 2024

Considerato probabilmente il lavoro più innovativo degli ultimi anni, l’attività degli influencer, in forte ascesa nel grande mercato economico del web, risulta essere non ...

Leggi di più
Osservatorio

Pace contributiva: riscatto dei periodi non coperti da contribuzione

20 Giugno 2024

L’INPS, con la circolare n. 69 del 29 maggio 2024, ha fornito le indicazioni per l’applicazione del riscatto di periodi non coperti da contribuzione ...

Leggi di più
Osservatorio

Nota INL – Revoca delle dimissioni in periodo protetto

20 Giugno 2024

Con nota 862 dell’8 maggio 2024 la Direzione centrale di coordinamento giuridico dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro fornisce risposta alle diverse richieste di chiarimento pervenute ...

Leggi di più
Osservatorio

Restituzione Naspi anticipata, la Consulta si esprime sull’incostituzionalità della norma (Norme e Tributi Plus Diritto de Il Sole 24 Ore, 4 giugno 2024 – Andrea Di Nino, Giorgia Tosoni)

6 Giugno 2024

Con sentenza n. 90 depositata il 20 maggio 2024, la Corte Costituzionale si è espressa nuovamente – e per la quarta volta nel solo anno corrente ...

Leggi di più
Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per rimanere sempre aggiornato

Contatti

Contattaci per avere maggiori informazioni

Lavora con noi

Siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti da inserire nel nostro team di professionisti

In HR Capital perseguiamo lo sviluppo e la condivisione della conoscenza, investendo da sempre in formazione e innovazione tecnologica.
Se cerchi una società in cui valorizzare il tuo talento, inviaci il tuo CV.

Scopri le soluzioni HR
pensate per te