« Indietro
19.102020

La proroga dello stato di emergenza estende lo smart working semplificato

in Lavoro

Il Decreto Legge n. 125 del 7 ottobre scorso ha esteso al 31 gennaio 2021 il corrente stato di emergenza dovuto al diffondersi della pandemia da COVID-19. Il precedente termine era fissato al 15 ottobre 2020.

Il cosiddetto smart working semplificato non segue però la proroga dello stato di emergenza. Infatti, secondo quanto disposto in precedenza dal decreto Rilancio, lo smart working semplificato è al momento esteso fino al 31 dicembre 2020.

Fino a tale data i datori di lavoro potranno quindi accordare ai lavoratori prestazioni di lavoro agile senza l’obbligo di stipulare il relativo accordo individuale con ciascuno di essi. Resta comunque dovuta nei consueti termini la comunicazione telematica al Ministero del Lavoro, mediante il portale “Cliclavoro”. Ovviamente, nel frattempo potrebbero essere emessi ulteriori provvedimenti a regolare il lavoro agile e le relative scadenze.