« Indietro
21.092009

Si bloccano le trattative per il rinnovo del contratto dei dirigenti

Il progetto di Federmanager prevede l’introduzione dell’obbligo per le imprese di avviare una contrattazione di secondo livello tra azienda e manager sugli aumenti retributivi parametrando lo scatto della retribuzione al raggiungimento di determinati obiettivi.

Si bloccano le trattative per il rinnovo del contratto dei dirigenti sul tema della politica retributiva.
Il progetto di Federmanager prevede l’introduzione dell’obbligo per le imprese di avviare una contrattazione di secondo livello tra azienda e manager sugli aumenti retributivi parametrando lo scatto della retribuzione al raggiungimento di determinati obiettivi e prevedendo altresì l’introduzione di una clausola di garanzia per cui, in assenza di trattative dirette tra imprese e dirigente e trascorso un determinato lasso di tempo, vi sia comunque uno scatto salariale.

Al contrario, secondo Confindustria, l’introduzione del suddetto obbligo renderebbe meno flessibili i rapporti tra dirigenti e imprese e costituirebbe un nuovo ed insostenibile onere in capo alle aziende, soprattutto di piccole e medie dimensioni.

(Fonte Il Sole 24 Ore)