« Indietro
05.042012

Riforma del lavoro: partite IVA

in Lavoro

La stretta sulle partite Iva posticce, cioè le posizioni aperte al solo fine di aggirare la normativa sul lavoro dipendente, sarà a effetto immediato per tutti i nuovi contratti ma a innesto graduale per i rapporti già in essere alla data di entrata in vigore della riforma.

(Il Sole 24 Ore – 5 aprile 2012 – pag. 14)

La stretta sulle partite Iva posticce, cioè le posizioni aperte al solo fine di aggirare la normativa sul lavoro dipendente, sarà a effetto immediato per tutti i nuovi contratti ma a innesto graduale per i rapporti già in essere alla data di entrata in vigore della riforma. È questa la mediazione recepita nell’art. 9 del Ddl di riforma del mercato del lavoro. La moratoria per le partite Iva da trasformare gradualmente in contratti di collaborazione (co.co.co.) sarà di 12 mesi, al fine di consentire gli “opportuni adeguamenti” alle nuove norme.