« Indietro
02.052012

Riforma del lavoro: aumenta il costo del lavoro

in Lavoro

Con l’approvazione definitiva del DDL Fornero, il conto del costo del lavoro andrà decisamente in rosso.

Con l’approvazione definitiva del DDL Fornero, il conto del costo del lavoro andrà decisamente in rosso. Da un punto di vista contributivo infatti, il DDL, oltre a prevedere una serie di aumenti dei cosiddetti costi indiretti (sanzioni più gravose conseguenti alla riqualificazione dei rapporti di lavoro in corso), prevede l’aumento e/o l’introduzione di nuove voci di costo contributivo. A titolo esemplificativo, viene previsto:(i) l’estensione della contribuzione Aspi ai contratti di apprendistato;(ii) l’introduzione dall’addizionale dell’1,4%, per l’utilizzo di lavoratori a tempo determinato;(iii) l’introduzione del nuovo contributo di licenziamento (fino a 1,5 mensilità di Aspi), da versare all’Inps in tutti i casi di interruzione di rapporti a tempo indeterminato;(iv) l’ aumento progressivo, fino al 2018, delle aliquote per i lavoratori iscritti alla gestione separata.

(Il Sole 24 Ore, 30 aprile 2012, pag. 7)