« Indietro
09.092009

Primi accordi Stato – Regioni sugli ammortizzatori in deroga.

In attuazione di quanto previsto dall’intesa Stato-Regioni raggiunta il 12 febbraio u.s., sono in via di definizione gli accordi quadro tra Regioni, parti sociali, ministero del lavoro ed INPS per rendere operativi gli ammortizzatori in deroga destinati a tutte le tipologie di lavoro subordinato

In attuazione di quanto previsto dall’intesa Stato-Regioni raggiunta il 12 febbraio u.s., sono in via di definizione gli accordi quadro tra Regioni, parti sociali, ministero del lavoro ed INPS per rendere operativi gli ammortizzatori in deroga destinati a tutte le tipologie di lavoro subordinato.

L’importo destinato agli ammortizzatori è pari ad otto miliardi di Euro, di cui due terzi a carico dello Stato e un terzo delle Regioni. Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Lazio e Toscana sono le Regioni che hanno già raggiunto un accordo con i suddetti enti. In tutti i casi, le indennità saranno erogate dall’INPS a condizione che i lavoratori sottoscrivano la dichiarazione di disponibilità a partecipare a progetti di formazione o, in caso di cessazione del rapporto di lavoro, l’impegno ad accettare congrue offerte di impiego.

(Fonte Il Sole 24 Ore)