« Indietro
26.112009

Potere di vigilanza: collaborazione tra ispettori e professionisti

Il Ministero del Lavoro ha elaborato una bozza di protocollo d’intesa, in merito al coordinamento dell’attività di vigilanza in azienda, che andrà sottoposta agli ordini professionali ed alle associazioni di categoria abilitati agli adempimenti collegati al lavoro (Abi, Confindustria, Confcommercio).

Il Ministero del Lavoro ha elaborato una bozza di protocollo d’intesa, in merito al coordinamento dell’attività di vigilanza in azienda, che andrà sottoposta agli ordini professionali ed alle associazioni di categoria abilitati agli adempimenti collegati al lavoro (Abi, Confindustria, Confcommercio). La direzione generale per l’attività ispettiva, per un esercizio informato del potere di indirizzo e coordinamento dell’attività di vigilanza, ritiene opportuna l’adozione di un protocollo d’intesa in una prospettiva di leale collaborazione e di condivisione di strategie comuni. L’intesa disciplina alcuni profili di natura operativa per consentire un più snello iter della verifica ispettiva, nonché una più efficace azione di contrasto dell’abusivismo professionale. Il protocollo punta inoltre a creare tavoli tecnici congiunti, a livello regionale e nazionale, finalizzati ad affrontare in sede istituzionale le diverse problematiche tecnico operative segnalate dagli ispettori del lavoro e dai soggetti abilitati alla consulenza.

(Fonte Il Sole 24 Ore)