« Indietro
15.102009

Metalmeccanici: Federmeccanica offre 104 euro

La vertenza del contratto dei metalmeccanici ha due problematiche ancora irrisolte: la quantificazione del contributo delle imprese al fondo di sostegno al reddito e gli aumenti economici.

La vertenza del contratto dei metalmeccanici ha due problematiche ancora irrisolte: la quantificazione del contributo delle imprese al fondo di sostegno al reddito e gli aumenti economici. Sul primo punto, se da un lato FIM e UILM chiedono che la maggior parte del contributo gravi sulle imprese, dall’altro lato Federmeccanica insiste su una partecipazione paritetica. Sul versante economico, invece, Federmeccanica ha proposto un incremento medio di 104 euro, contro i 115 euro della piattaforma sindacale, che per il quinto livello equivale a 102 euro, rispetto ai 113 di FIM e UILM. Altro nodo da sciogliere è la distribuzione degli aumenti nel triennio: Federmeccanica si attende “leggeri” incrementi per il 2010, di tutt’altro avviso la piattaforma sindacale che si è dichiarata non disponibile ad accettare incrementi simbolici.

(Fonte il Sole 24 Ore)