« Indietro
07.082015

INPS: Uniemens, più rischi per chi sbaglia

in INPS

L’INPS, con messaggio n. 5207/2015, rende noto che da ottobre la mancata corrispondenza tra la somma dei singoli elementi contributivi individuali e i dati dichiarativi “totale a debito e totale a credito” a livello aziendale, determinerà l’inattendibilità del flusso.

L’INPS, con messaggio n. 5207/2015, rende noto che da ottobre la mancata corrispondenza tra la somma dei singoli elementi contributivi individuali e i dati dichiarativi “totale a debito e totale a credito” a livello aziendale, determinerà l’inattendibilità del flusso. Vista l’impossibilità di processarlo, l’Uniemens sarà considerato non generabile e di conseguenza non potrà ritenersi assolto l’obbligo contributivo per il periodo a cui il flusso si riferisce.

(Il Sole 24 Ore, 7 agosto 2015, pag. 32)