« Indietro
16.102009

INPS: congedi parentali

in INPS

L’INPS, con circolare n. 112 del 15 ottobre 2009, uniformandosi a quanto previsto dalla sentenza n. 4293/08 del Consiglio di Stato, ha variato il proprio orientamento in tema di riposi giornalieri.

L’INPS, con circolare n. 112 del 15 ottobre 2009, uniformandosi a quanto previsto dalla sentenza n. 4293/08 del Consiglio di Stato, ha variato il proprio orientamento in tema di riposi giornalieri. Il padre lavoratore, infatti, potrà fruire dei permessi giornalieri previsti dal D.Lgs n. 151/01, fino all’anno di vita del bambino, anche se la mamma è casalinga (quindi, considerata alla stregua della “lavoratrice non dipendente”), ma non può occuparsi della cura del figlio. In tali casi, da supportare con idonea documentazione, il padre dipendente può fruire dei riposi giornalieri, nei limiti di due ore o di un’ora al giorno a seconda dell’orario di lavoro svolto.

(Fonte il Sole 24 Ore)