« Indietro
11.022013

INPS: aggiornati i minimi contributivi

in INPS

L’INPS, con circolare n. 22/2013, ha reso noti i minimali contributivi rivalutati per il 2013.

L’INPS, con circolare n. 22/2013, ha reso noti i minimali contributivi rivalutati per il 2013. Per la generalità dei lavoratori il minimale giornaliero è pari a 47,07 euro, corrispondente al valore mensile di 1.224,00 euro. Il minimale contributivo non opera quando il datore di lavoro corrisponde somme, a suo carico, a titolo di integrazione di trattamenti di maternità, malattia, infortuni, Cig, ecc. Per i part-time il minimale orario per il 2013, nell’ipotesi di orario settimanale pari a 40 ore, corrisponde a 7,06 euro. Aggiornata anche la prima fascia di retribuzione pensionabile oltre la quale è dovuto il contributo dell’1% (legge 438/92); per quest’anno il limite annuo è pari a 45.530 euro, corrispondente a 3.794,00 euro mensili. Adeguato, altresì, il massimale previsto dalla legge 335/95 per i lavoratori nuovi iscritti dal 1° gennaio 1996 a un fondo pensionistico obbligatorio e per gli optanti.

 

(Il Sole 24 Ore, 9 febbraio 2013, pag. 20)