« Indietro
21.012016

Contratti a tutele crescenti: ridotto il bonus contributivo

in Lavoro

Tra le misure più attese in materia di lavoro contenute nella legge di stabilità per il 2016 si colloca il nuovo incentivo in favore delle assunzioni a tempo indeterminato eseguite nel corso dell’anno appena iniziato.

Tra le misure più attese in materia di lavoro contenute nella legge di stabilità per il 2016 si colloca il nuovo incentivo in favore delle assunzioni a tempo indeterminato eseguite nel corso dell’anno appena iniziato. Nel dettaglio (i) l’esonero contributivo viene riconosciuto nella misura massima del 40% degli oneri previdenziali dovuti dall’azienda e, comunque, sino a 3.250 euro annui; (ii) la durata del periodo agevolato viene ridotta, essendo fissata in due anni; (iii) viene mantenuta l’esclusione dal beneficio per i premi INAIL; (iv) non si ravvisano novità riguardo alle tipologie di lavoratori la cui assunzione può assicurare il riconoscimento della misura incentivante; (v) l’esonero spetta anche se l’assunzione costituisce attuazione di un obbligo preesistente, stabilito da norme di legge o della contrattazione collettiva; (vi) tra le condizioni d’accesso appare cristallizzato il principio del rispetto delle leggi, dei contratti e la verifica della regolarità contributiva (Durc).

(Il Sole 24 Ore, 5 gennaio 2016, pag. 36)