« Indietro
02.052011

Conto alla rovescia per il Mod. 730

I contribuenti che hanno deciso di avvalersi dell’assistenza fiscale del proprio datore di lavoro o ente pensionistico devono consegnare, entro il prossimo 2 maggio, il Mod. 730 già compilato e sottoscritto, unitamente alla busta chiusa contenente la scheda per la scelta dell’8 per mille e del 5 per mille.

I contribuenti che hanno deciso di avvalersi dell’assistenza fiscale del proprio datore di lavoro o ente pensionistico devono consegnare, entro il prossimo 2 maggio, il Mod. 730 già compilato e sottoscritto, unitamente alla busta chiusa contenente la scheda per la scelta dell’8 per mille e del 5 per mille. La dichiarazione in esame può altresì essere trasmessa per via telematica. In tale ultimo caso è, tuttavia, necessario che il sostituto d’imposta abbia provveduto all’istituzione di un sito internet dedicato e abbia fornito i dipendenti di utenza e password personali, come chiarito di recente dall’agenzia delle Entrate.

Inoltre, tali contribuenti che si avvalgono dell’assistenza fiscale diretta prestata dal proprio sostituto d’imposta hanno l’obbligo di conservare i documenti relativi alla dichiarazione di quest’anno fino al 31 dicembre 2015, termine entro il quale l’amministrazione fiscale potrebbe richiederli.

Per i contribuenti che hanno deciso, invece, di avvalersi dell’assistenza di un Caf o di un professionista abilitato (consulente del lavoro, dottore commercialista, ragioniere o perito commerciale) la scadenza  per la consegna del modello e della busta è fissata al 31 maggio p.v.

 

(Fonte il Sole 24 Ore)