« Indietro
08.052013

Aspi e mini-Aspi, si allarga la platea dei beneficiari

È stato emanato il Decreto Interministeriale previsto dall’art. 2, c. 27 della L. 92/12, il quale prevede, anche se in misura proporzionalmente ridotta, la liquidazione di Aspi e mini-Aspi per tutti quei soggetti che, fino al 2012, non beneficiavano dell’indennità di disoccupazione, oltre alla misura della prestazione spettante a detti soggetti.

È stato emanato il Decreto Interministeriale previsto dall’art. 2, c. 27 della L. 92/12, il quale prevede, anche se in misura proporzionalmente ridotta, la liquidazione di Aspi e mini-Aspi per tutti quei soggetti che, fino al 2012, non beneficiavano dell’indennità di disoccupazione, oltre alla misura della prestazione spettante a detti soggetti. Per il 2013, l’indennità è stabilita in misura pari al 20% del trattamento base. In pratica, per l’anno in corso le disposizioni contenute nel DM consentiranno, in via prevalente, la corresponsione della mini-Aspi in quanto le stesse si rivolgono, più che altro, a lavoratori non precedentemente assoggettati alla contribuzione per disoccupazione e ciò fa venir meno una delle condizioni previste per l’accesso all’Aspi (ossia almeno 12 mesi di contribuzione per la disoccupazione/Aspi nei 24 mesi antecedenti la fine del rapporto di lavoro).

(Il Sole 24 Ore, 8 giugno 2013, pag. 23)