« Indietro
15.022010

Ammortizzatori sociali: contratti di solidarietà in aumento

Molte aziende, al fine di garantire ai propri lavoratori un posto di lavoro hanno fatto ricorso ai contratti di solidarietà. Nel mese di gennaio 2010 le domande per l’accesso a tale tipologia di ammortizzatore sociale sono aumentate del 30% rispetto al mese di dicembre 2009.

Molte aziende, al fine di garantire ai propri lavoratori un posto di lavoro hanno fatto ricorso ai contratti di solidarietà. Nel mese di gennaio 2010 le domande per l’accesso a tale tipologia di ammortizzatore sociale sono aumentate del 30% rispetto al mese di dicembre 2009. Due le formule utilizzabili: i contratti di solidarietà di tipo A) che si applicano alle aziende di grandi dimensioni incluse nell’alveo della cassa integrazione straordinaria e quelli di tipo B) previsti per le piccole imprese artigiane e per quelle prive di altri ammortizzatori sociali. Le società autorizzate dal Ministero del Lavoro a ricorrere a tali strumenti possono ridurre fino al 60% l’orario di lavoro dei dipendenti interessati, i lavoratori hanno diritto ad un parziale rimborso dall’INPS per le ore non lavorate (25% in caso di contratti di tipo A) e 60% dello stipendio nei contratti di tipo B), elevato all’80% in via sperimentale nel biennio 2009-2010).

 

(Fonte Il Sole 24 Ore)